Paola Corradini, Pedagogista Clinico, Reflector, Educatrice Professionale - Pesaro / Ancona.
Socio ANPEC/Marche, Formatrice in Psicodramma Olistico e in Disegno Onirico.
Paola Corradini, Pedagogista Clinico Pesaro Urbino / Ancona Telefona Pedagogista Clinico Fano, Pesaro Urbino, Ancona


 Disegno Onirico
Per un’evoluzione dell’interiorità umana
Il Disegno Onirico è un’affascinante tecnica proiettiva che nasce da un’elaborazione messa a punto nel tempo dagli argentini Maria Grazia Dal Porto e Alberto Bermolen (università di Bueons Aires).

La tecnica prende spunto dalla pittura automatica e dalla corrente surrealista di Breton, diventando mezzo di osservazione e trasformazione delle dinamiche interne dell’essere umano.

Nel disegno Onirico, le consegne, insieme all’utilizzo della musica, attivano l’espressione automatica e involontaria libera da controlli logici, razionali e da qualsiasi preoccupazione estetica. Ciò che emerge è l’universo unico della persona fatto di stati d’animo, emozioni, risorse e talenti.


“Quando non si fa riferimento all’immaginazione si perde la creatività” M.G. Dal Porto

Il disegno, come nel sogno, parla il linguaggio dei simboli e come il sogno segue gli stessi meccanismi, dove c’è un aspetto scenico e un significato latente. Per mezzo del disegno tutto ciò diventa concreto attraverso i segni, i simboli, le forme e i colori. Esso diventa la mappa interiore dove è possibile riscoprire le proprie risorse, ma anche di attingere alla storia di tutta l’umanità attraverso il serbatoio dell’inconscio collettivo. La persona esprime e riconosce i contenuti che la abitano riappropriandosene.

“Dall’Immagine nasce l’Idea” M.G.Dal Porto- Bermolen

L’esperienza permette di percepire la potenza unificatrice del simbolo e dell’immaginazione, che sono mediatori tra l’Io profondo e la conoscenza di sé, favorendo la sintesi di idee, cose e situazioni.
Attraverso la stimolazione dell’immaginazione si stimola l’intelligenza visiva e spaziale che rappresenta la fonte primaria del pensiero stesso.
“Le operazioni più importanti del cervello provengono in modo diretto dalla nostra percezione dell’universo e così la visione agisce come un sistema sensoriale che serve di base per costruire i processi cognitivi. Affinché il pensiero sia veramente produttivo deve nascere nell’ambito dell’immaginazione” M.G. Dal Porto

Le esperienze mettono in connessione gli emisferi cerebrali. Adoperando i due emisferi si può cogliere la realtà come un’unità interdipendente e interconnessa, ma distinguibile.

“Con il disegno onirico si apre una porta verso il processo di trasformazione e guarigione. Permette di nutrirsi della parte positiva attivando il benessere, l’intuizione e la creatività” Dal Porto - Bermolen





ANPEC   ISFAR  SIR   ANPEC Marche  
© Paola Corradini, Pedagogista Clinico - P.Iva. 01764230445
    Professionista disciplinato ai sensi della legge 4/2013
    Iscritta all'albo dei Pedagogisti Clinici - Nr. Iscrizione 2699
    Informazioni legali | Termini e Condizioni | Privacy | Cookies
powered by SitoFelice.it - Creazione Siti Web - Roma